29-30 SETTEMBRE // CHIESA DI S.EGIDIO // ORE 21

Quando il sale non era l’unico fiore

di Joele Anastasi

riscrittura di Lilleskogen di Jon Jesper Halle
studio a cura di Benedetto Sicca
con Francesco Aricò, Giorgia Cipolla, PierGiuseppe Di Tanno, Gaia Insenga, Mauro Lamantia, Lucia Marinsalta, Rocco Rizzo, Libero Stelluti
regista assistente Gaia Saitta
progettazione spazio e costumi Giuliana Rienzi

Vulnerabilità violata, promesse non mantenute, incomunicabilità. Questi i temi affrontati nella riscrittura ad opera del siciliano Joele Anastasi – drammaturgo e regista di Vuccirìa Teatro, compagnia da sempre attenta ad indagare l’oscurità che si nasconde dietro il quotidiano – a partire dal celebre Lilleskogen di Jon Jesper Halle, tra i maggiori drammaturghi norvegesi, considerato con Jon Fosse continuatore della tradizione ibseniana.
Il testo di Halle è uno “spazio” della memoria, dove adulti/bambini o bambini/adulti giocano con essa. Un dramma poetico dove il bene e il male si mescolano in un mondo senza confini per descrivere le fantasie infantili per l’ignoto.
Joele Anastasi con la sua riscrittura indaga il confine tra queste due memorie: ciascuno di noi forse diventa adulto in un momento preciso e l’innocenza diventa fragilità. Adesso che tutti i fiori sono di sale c’è la possibilità di guardarsi allo specchio e vedere non solo l’adulto che siamo diventati, ma anche il momento in cui saltando il solco dell’infanzia siamo inciampati, forse ci siamo fratturati, ma poi ce ne siamo dimenticati. Le relazioni profonde all’interno di una famiglia rendono, a volte, il confine tra purezza e brutalità molto sottile. I bambini possono essere molto brutali. Ma ai bambini può essere raccontata ogni storia. Si affideranno ad essa con tutta la loro forza.

“Ogni pomeriggio andavamo a giocare al vecchio lido abbandonato anche se ci era proibito. Mia nonna ci raccontava sempre che suo padre la portava lì tutte le estati quando ancora era l’unico lido della città e il porto in espansione non lo aveva reso un posto abbandonato. Quando ancora il mare era pulito anche a due passi dal molo e si poteva fare il bagno dappertutto. Quando non c’erano ancora le sirene delle navi che suonavano a morto perché i pescatori avevano raccolto con le loro reti soltanto chilogrammi di speranza. E i corpi non venivano ammassati lungo la banchina. Quando ancora il sale non era l’unico fiore poggiato su di loro e non si sapeva neppure che cosa volesse dire la parola profughi e tutti erano soltanto uomini.”

Joele Anastasi


Ingresso offerto dalla direzione artistica del Festival

INFO E PRENOTAZIONI:

ufficiostampaquartieridellarte@gmail.com

sottopanciagrey
sottopancia_HYBRID

IL PROGRAMMA COMPLETO


29 -30 Agosto // Vitorchiano
Moai project

4 Settembre // Viterbo
Free Bach 212 – La Fura dels Baus

7 Settembre // Viterbo
Pericle principe di Tiro

8-9 Settembre // Viterbo
El diccionario

9-10-11 Settembre // Viterbo
E’ Ales

10-11 Settembre // Vitorchiano
Buongiorno a te Macbeth

16-17 Settembre // Viterbo
La fiera di San Bartolomeo

18 Settembre // Bagnoregio
Woobinda Remix

20 Settembre // Vitorchiano
Jekyll e Hyde, uno strano caso

22-23-24 Settembre // Vitorchiano
Trainspotting

24-25 Settembre // Viterbo
Il colore del sole

26-27 Settembre // Viterbo
Valentina e i giganti

28 Settembre // Viterbo
Davanti al duomo

29-30 Settembre // Viterbo
Quando il sale non era l’unico fiore

2 Ottobre // Viterbo
TempoLibero tour

8-9 Ottobre // Vitorchiano
Ristorante Bosch

9-10-11-12 Ottobre // Viterbo
chicazzohainiziatotuttoquesto

11 Ottobre // Viterbo
La Peste

13 Ottobre // Viterbo
Tipologia della Resistenza

14-15-16 Ottobre // Viterbo
Marlene, l’unica moglie

15 Ottobre // Viterbo
Cose che hanno a che vedere con la luce

18 Ottobre // Viterbo
Carne

21 Ottobre // Viterbo
Directions

22-23 Ottobre // Viterbo
La Cangiaria

22-23 Ottobre // Viterbo
Il disincanto

28 Ottobre // Viterbo
La ragazza che faceva l’autunno

28 Ottobre // Viterbo
Fratto C

29-30 Ottobre // Viterbo
The Conference – Il gioco dei potenti

29 Ottobre // Viterbo
Parlando con un artista contemporaneo di giudizio universale
Volume I, volume II, volume III, volume IV

31 Ottobre // Viterbo
iMacbeth

3 Novembre // Viterbo
As far as the view goes
(I lavoratori della montagna nera)

Data da definire // Viterbo
Progetto Accademia degli Artefatti